Su Notino i fanghi anticellulite

Care amiche, oggi voglio affrontare sotto diversi aspetti, un problema che tocca la maggior parte delle donne: la cellulite.
La “cellulite” parola orribile che spaventa tutte noi.
Oggi però finalmente si sta sdoganando, perché è vero che cerchiamo di combatterla con tutte le nostre forze, ma si può dire che un po’ tutte ne soffriamo.

CELLULITE:
Termine di uso corrente impiegato per definire una particolare disfunzione del ricambio del tessuto sottocutaneo e del derma.
Più colpito è il sesso femminile (oltre il 95% dei casi) e spesso la malattia è associata a obesità, diabete e disfunzioni ormonali.
CAUSE:
Sono considerati fattori predisponenti i piccoli traumi ripetuti o l’uso inadeguato di mezzi che ostacolano le circolazione (giarrettiere, cinture strette, guaine e busti).
Per molte donne sembra che la pillola anticoncezionale e la gravidanza siano cause di peggioramento del fenomeno.
Infatti, durante la gravidanza aumenta la produzione di estrogeni, che favoriscono la ritenzione dell’acqua provocando i tipici gonfiori.
La cellulite è provocata da una viscosità maggiore della sostanza fondamentale che forma il tessuto connettivo, ostacolando di conseguenza la circolazione sanguigna.
È una sostanza composta da grasso, acqua, e scorie di rifiuto, che ristagna in sacche granulose sottocutanee e si comporta come una spugna che può assorbire grandi quantità d’acqua, quindi gonfiarsi con formazione di sporgenze dall’aspetto rugoso e flaccido.
La pelle aumenta di consistenza e perde elasticità; al tatto si avverte la presenza di granuli di varia grandezza e di consistenza dura e compare il caratteristico aspetto a “buccia d’arancia”.
ORIGINI:
All’origine della cellulite c’è un insieme di cause genetiche, costituzionali, ormonali e vascolari, spesso aggravate da vita sedentaria, da stress, da malattie epatiche, cattiva alimentazione, disturbi intestinali o da quelle patologie caratterizzate da una ritenzione idrica marcata.
EREDITARIETÀ:
Esiste una predisposizione familiare legata a fattori genetici, ad una maggiore sensibilità ormonale e ad una certa fragilità capillare, all’origine della cellulite. Condizioni etniche, razziali e comportamenti alimentari familiari ne influenzano l’insorgenza.
FATTORI ORMONALI:
Il ruolo degli ormoni nell’insorgenza della cellulite è di grande importanza.
Fondamentale è l’azione svolta dagli ormoni ovarici, ipofisari e tiroidei. Durante la pubertà si definiscono le caratteristiche femminili, come l’allargamento del bacino, una localizzazione più accentuata del grasso a livello dei glutei, delle cosce e dei fianchi e lo sviluppo della ghiandola mammaria, per l’intervento degli estrogeni che contribuiscono anche a rendere i tessuti più ricchi di acqua.
Se queste modificazioni rimangono entro certi limiti, non si creano problemi, ma quando eccedono si manifesta anche una vera e propria patologia.
Inoltre, se le irregolarità mestruali, tipiche di questa età della vita, sono importanti, si determina un terreno predisponente all’insorgenza della cellulite ed alla sua accentuazione.
STRESS:
La vita frenetica, l’abuso di fumo o caffè, modificazioni repentine dei bioritmi, una fatica fisica e psichica esagerata, scarso riposo notturno sono tutte condizioni che, associandosi ad altri fattori, contribuiscono a determinare l’insorgenza della cellulite.
Lo stress provoca stimoli non equilibrati tra di loro che travolgono l’ipotalamo, cioè la parte del sistema nervoso centrale che dirige tutto il nostro organismo.
CALZATURE E VESTITI:
L’uso di scarpe inadatte, o tacchi troppo alti, costringono il piede ad una posizione innaturale.
Ecco che con il tempo si formano cuscinetti cellulitici a livello delle caviglie e cellulite diffusa e dura ai polpacci.
I vestiti che comportano dei problemi sono quelli troppo stretti, che comprimono eccessivamente.
Indumenti intimi attillati ostacolano sia la circolazione linfatica che sanguigna, così pure elastici stretti, jeans aderentissimi o body troppo compressivi.
Tutti i capi di vestiario che hanno un bordo rigido e stretto alla radice della gamba sono all’origine dell’insorgenza di una cellulite molle inguinale e degli inestetici cuscinetti alle cosce.
Talvolta anche la spallina del reggiseno, soprattutto quando è troppo tirata e stretta, può essere un ostacolo alla perfetta circolazione della spalla e del braccio ed essere causa di cellulite a livello del deltoide e dell’ascella.
Io ho sperimentato tanti rimedi nel corso degli anni, ma non avevo mai usato i fanghi.
Allora ho deciso di provarli e ne ho ordinato diversi tipi su Notino.

  • Biospa dead sea mineral mud è un prodotto completamente naturale che sfrutta sedimenti formatisi in migliaia di anni.
    Contiene elementi naturali come magnesio, potassio e calcio. Rende la pelle morbida e idratata.
  • Sea of Spa della stessa linea ricco di elementi naturali, ma in diversi formati e peso.

Author: Noemi Guerriero

Ciao. Sono Noemi Guerriero. Ho ventitre anni. Diplomata in lingue. Amo viaggiare. Vivo tra Napoli e Milano. Sono una blogger. Amo la moda e la fotografia. Tutto ciò che è fashion. Ho tre bassotti. Seguo gli eventi dedicati alla moda. E racconto sul blog e sui social i miei viaggi e le location più belle. Sono presente su Instagram (@noemicooper) Seguitemi

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.