Milano Fashion Week, Day/2. Fendi, tradizione e innovazione

Le sorprese di Fendi

Day/2. Seconda giornata frenetica di sfilate e presentazioni alla Fashion Week di Milano. Quanto mi manca quell’atmosfera! Oggi in passerella uno dei primi grandi appuntamenti con la storia della moda italiana: va in scena Fendi. Fendi è da sempre sinonimo di sperimentazione, di sfide tecnologiche, di tradizione artigianale e made in Italy. Nella nuova collezione, mi sembra che ci sia tutto ciò, ma un ritorno al passato, senza tanti fronzoli, linee pulite e colori caldi ed eleganti. Ci sono poi passerelle colorate ed atmosfere cupe.

Visioni psichedeliche per Emilio Pucci

Emilio Pucci ha portato in scena i disegni psichedelici anni 70, colorando anche la passerella. Via quindi ai colori fluo, anche per le pellicce, ai tessuti leggeri che diventano sensualità e femminilità.

I colori basici di Le Copains

La scelta di Le Copains, invece, è vestire la donna con colori basici per una donna moderna e sensuale nella vita di tutti i giorni.

Tendenze delle sfilate viste in questi due giorni: il rosso, le gonne ampie e lunghe, i mantelli e i pantaloni fluidi e leggeri.

(foto riprese dal sito Camera della Moda Milano)

Les Copains, moda, Milano, Emilio Pucci, Milano fashion week, Fendi,

Author: Noemi Guerriero

Ciao. Sono Noemi Guerriero. Ho venticinque anni. Diplomata in lingue. Amo viaggiare. Vivo tra Napoli e Milano. Sono una blogger. Amo la moda, i viaggi e la fotografia. Tutto ciò che è fashion. Ho due bassotti. Seguo gli eventi dedicati alla moda. E racconto sul blog e sui social i miei viaggi e le location più belle. Sono presente su Instagram (@noemicooper) Seguitemi

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.