Arriva la Fashion Revolution week

Dal 24 al 30 aprile la settimana della moda etica

E’ tutto pronto per la campagna internazionale Fashion Revolution week. In parole povere la settimana della moda etica. Dal 24 al 30 aprile in 92 Paesi del mondo saranno chiamati a raccolta tutti gli operatori del settore che credono in un presente e futuro etico e sostenibile per la moda. Più trasparenza e correttezza in tutte le fasi della produzioni fino al consumatore.

Marina Spadafora coordinerà l’evento in Italia

In Italia la campagna sarà coordinata dalla stilista Marina Spadafora. Tra i promotori anche Altromercato, la maggiore organizzazione commercio equo e solidale, e Actionaid, organizzazione che lavora per contrastare le cause di povertà e marginalità sociale.

La Fashion Revolution Week sarà l’occasione ideale per affrontare e illuminare anche le zone d’ombra del settore. Ma anche per discutere di mercato globale.

Campagna social per la settimana della moda etica

Obiettivo quest’anno della campagna sarà incentrata sulla domanda: “Chi ha fatto i miei vestiti?”  Si risponderà indossando gli abiti al contrario con l’etichetta ben in vista, fotografandosi e condividendo le immagini sui social con l’asta #WhoMadeMyClothes. Ma non solo. C’è un invito speciale a raccontare la propria “Fashion Revolution Story” con una storia legata ad un abbigliamento a cui si è particolarmente affezionati.

A Milano l’evento clou il 27 aprile da NonostanteMarras

Il clou della settimana della moda etica? Nessun dubbio: sarà a Milano il prossimo 27 aprile, nello spazio NonostanteMarras, un concept store dell’artista Antonio Marras con un monologo d’autore dell’attrice Lella Costa. Si parlerà di industria della moda. Sono previste anche altre manifestazioni in Italia.

La storia della Fashion Revolution Week

Le altre firme impegnate nella settimana della moda etica? Ecco un primo elenco: Auteurs du Monde, la linea di Moda Etica di Altromercato, Cangiari, Lablaco, Le Club Eco, Teeshare e Wråd. Non solo Milano. La storia? La Fashion Revolution è nata in Inghilterra grazie al progetto di Carry Somers e Orsola De Castro per ricordare la terribile strage di Rana Plaza a Dhaka in Bangladesh, polo produttivo tessile, dove morirono 1133 operai.

Fashion Revolution Week, Milano, Moda Etica,

Fashion Revolution Week

Fashion revolution Week, Hastag, Milano, Moda etica,

L’hastag della campagna della Fashion Revolution Week

Author: Noemi Guerriero

Ciao. Sono Noemi Guerriero. Ho ventitre anni. Diplomata in lingue. Amo viaggiare. Vivo tra Napoli e Milano. Sono una blogger. Amo la moda e la fotografia. Tutto ciò che è fashion. Ho tre bassotti. Seguo gli eventi dedicati alla moda. E racconto sul blog e sui social i miei viaggi e le location più belle. Sono presente su Instagram (@noemicooper) Seguitemi

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*