Cold cream cos’è e a cosa serve

La Cold Cream è uno dei prodotti più utilizzati durante le stagioni fredde, un importante aiuto per la pelle che affronta le rigide temperature e l’aria secca. È composta dal 20% di acqua, dal 60% di oli e dal 20% da cera d’api, che serve ad emulsionare proprio l’acqua e l’olio. Per qualcuno appartiene ad un immaginario retro, da toeletta del 19esimo secolo. I più giovani probabilmente non l’hanno mai sentita nominare, se non in riferimenti letterari e cinematografici. Si chiama cold cream, e sta facendo un importante ritorno sul mercato.
Complice da un lato il revival di tutto ciò che è ‘autentico’, ‘tradizionale’, dall’altro le nuove formulazioni che la adeguano alle esigenze contemporanee. È da tempo immemore che uomini e donne usano prodotti per proteggere la pelle: oli vegetali, sostanze grasse, balsami. Quella che passò alla storia come cold cream sarebbe stata realizzata da Galeno stesso, il medico dell’antica Grecia che ha dato il nome alle formule usate nella parafarmacia.
Naturalmente nei secoli la preparazione si è evoluta e arricchita grazie alle nuove scoperte in campo cosmetico, e alla disponibilità di nuovi ingredienti. In generale, la cold cream è un’emulsione di acqua e sostanze grasse di vario genere.
In passato si utilizzava grasso animale, cera d’api, olio vegetale (persino sperma di balena). Alla crema venivano quindi aggiunti profumi e aromi. Gli elementi grassi hanno un ottimo potere struccante, il che la rende un efficace prodotto due in uno (detergente e emolliente). Oggigiorno le cold cream che molti brand stanno ricominciando a produrre vengono arricchite di oli minerali, glicerina, olio di jojoba, di oliva, burro di karité. Come accennato, una delle caratteristiche della cold cream è quella di essere facile da assorbire e rinfrescare, quindi torna utilissima anche nei mesi estivi, dopo le esposizioni al sole. Tutti i benefici della cold cream L’aggettivo ‘cold’ nel nome si riferisce alla sensazione di freschezza una volta applicata, non alla difesa della pelle dal freddo. Perché l’effetto di questa crema è proprio quello di lasciare la pelle liscia e fresca. E per niente untuosa. Tuttavia la sua azione di contrasto agli agenti climatici rende il gioco di parole perfetto. Il freddo, si sa, è un acerrimo nemico della pelle.
La secca, distruggendo lo strato lipidico così importante per mantenere la pelle giovane ed elastica.
La arrossa, la irrita, le toglie protezione.
La pelle del viso e quella delle mani si ritrovano prive di difese di fronte e vento e temperature polari.
In questo periodo, quindi che è il più freddo dell’anno, non può mancare nella nostra beautybag una cold cream.
Io ho scelto su Notino Avéne Cold cream Rigenera intensamente le mani ruvide e screpolate e le fa splendere di nuovo.
Avène Cold Cream Crema per le mani per pelli secche e molto secche assicura un nutrimento e una protezione efficace durante ogni stagione dell’anno. Con le sue sostanze attive lenisce la pelle rovinata e la rigenera lasciandola soffice, morbida e profumata. Le temperature estreme non saranno più un fastidio.

Author: Noemi Guerriero

Ciao. Sono Noemi Guerriero. Ho venticinque anni. Diplomata in lingue. Amo viaggiare. Vivo tra Napoli e Milano. Sono una blogger. Amo la moda, i viaggi e la fotografia. Tutto ciò che è fashion. Ho due bassotti. Seguo gli eventi dedicati alla moda. E racconto sul blog e sui social i miei viaggi e le location più belle. Sono presente su Instagram (@noemicooper) Seguitemi

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.