Acconciature top con Notino

Care amiche, quante di voi sognano capelli con leggere onde dall’effetto naturale? Sono ideali quando vogliamo rinunciare a pieghe perfette e rigorosi capelli lisci.
Il loro punto forte è che appaiono come chiome super naturali, ma voluminose ed estremamente sensuali.
Le beach waves sono adatte ad ogni occasione e ad ogni tipologia di capelli. Infatti, danno volume a chi ha pochi capelli e salvano le ragazze che hanno chiome più fluenti e non impeccabili.
Le celebrity che sfoggiano beach waves da urlo sui red carpet e nella vita di tutti i giorni sono tantissime.
Non importa se avete i capelli corti o lunghi, ricci o lisci, le beach waves si possono riprodurre sempre.
Il protagonista assoluto deve essere il volume. A differenza delle flat waves che proprio come suggerisce il nome sono onde piatte, le beach sono più spettinate e “casual”.
Il segreto è far credere di essersi svegliate così, ma solo noi sappiamo quanto impegno ci è voluto per ottenere quella piega.
Che poi è quello che succede anche con il make-up: i trucchi più naturali sono spesso quelli più “faticosi” e per cui usiamo più prodotti.
Anche chi ha i capelli lisci può ottenere le beach waves.
Come dicevamo, stiamo parlando infatti di una piega ad effetto naturale e non particolarmente mossa, quella che un po’ tutte abbiamo dopo una giornata al mare.
Se proprio non si possono ottenere boccoli e ricci gonfissimi, almeno si può avere un aspetto mosso!
Paradossalmente, sarà più difficile ottenere un ondulato disordinato partendo da una base riccia.
Ma niente è impossibile con i giusti strumenti.
Innanzitutto è d’obbligo l’utilizzo di un prodotto che aiuti ad attenuare l’effetto crespo.
I ricci vanno poi domati e possono essere allentati con la piastra.
Ok, la maggior parte degli hairstyle sono più adatti ai capelli lunghi, questo dobbiamo ammetterlo. Ma non è detto che chi ha un taglio corto non possa sfoggiare onde effetto spiaggia!
Ma basta un bob, anche molto corto, per ottenere un risultato fantastico! Anzi, per dare volume ad un caschetto le onde effetto spiaggia sono perfette e molto più semplici e veloci da realizzare che sulle chiome lunghe.
La prima donna con le beach waves? La Venere di Milo.
E i messy bun? Di gran moda nell’Antica Roma.
Tra moda e cultura, le beach Waves attraversano la storia.
All’epoca della corte di Versailles, prima con Luigi XV e poi con Maria Antonietta, ricci e onde diventano simbolo di ricchezza e opulenza.
Le acconciature sono esagerate, ostentate, improbabili e i capelli letteralmente sepolti sotto extension e parrucche che sono vere e proprie sculture.
Ricci, boccoli e onde conoscono una nuova primavera a partire dagli anni ’20 e fino al Sessantotto grazie ad alcune delle più grandi dive che il cinema ricordi.
La chioma mossa di Marlene Dietrich contribuisce al fascino drammatico dell’attrice, che negli anni ’30 impone il mito della donna fatale, trasgressiva, dominatrice, dalla sessualità ambigua e dal fascino irrestibile, condiviso con la “rivale” Greta Garbo. Ricci, boccoli e onde più o meno mosse e cotonate sono stati una delle mode simbolo degli anni ’80.
Ad abbracciarla tantissime “insospettabili”, in seguito pentite e convertite ad acconciature meno voluminose e più disciplinate.
Oggi è una pettinatura molto usata nella vita di tutti i giorni perché ha il vantaggio di dare un aspetto naturale ai capelli e di non stressarli troppo.
La preparazione può avvenire già dall’asciugatura, con un pron-spazzola.
Io uso la spazzola termica della Remington che ho acquistato su Notino.
Questa spazzola permette di avere capelli vaporosi e ricchi di volume e ha in dotazione diversi tipi di spazzole per varie acconciature.
Il modo migliore poi, per fissare una pettinatura è una buona lacca.
Vi consiglio Infinium de L’Oreal Paris, professionale, ha un fissaggio forte.

Author: Noemi Guerriero

Ciao. Sono Noemi Guerriero. Ho venticinque anni. Diplomata in lingue. Amo viaggiare. Vivo tra Napoli e Milano. Sono una blogger. Amo la moda, i viaggi e la fotografia. Tutto ciò che è fashion. Ho due bassotti. Seguo gli eventi dedicati alla moda. E racconto sul blog e sui social i miei viaggi e le location più belle. Sono presente su Instagram (@noemicooper) Seguitemi

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.